Doveva iniziare a novembre ma le interlocuzioni con i Ministeri competenti hanno riscontrato difficoltà nel definire tempi e modi di avvio dei progetti. I soggetti promotori, fra cui l’Anteas, hanno avviato e concluso la fase di pubblicizzazione e selezione nei tempi definiti dal bando ed erano pronti già ad ottobre scorso.

A Lucca dove si sono stati in sette giovani a candidarsi per l’unico posto disponibile in provincia tutto era ed è pronto per l’avvio di questa sperimentazione dalle potenzialità interessanti con attività da poter compiere in diretta che tramite percorsi in remoto.

Restiamo in attesa dello sblocco a livello nazionale che, ripetiamo, è responsabilità dei Ministeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.